• U.O.C. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
  • Gastro 2
  • Gastro 3

prof calettii senza scritta

Conoscere per prevenire:
a cura del Prof. Giancarlo Caletti.
Per una visita specialistica ambulatoriale visita la pagina: Progetto I disturbi funzionali gastrointestinali


Prof. Giancarlo Caletti - Attività Scientifica ed Assistenziale

Il Prof. Giancarlo Caletti,

Si è dedicato allo sviluppo dell'endoscopia digestiva, eseguendo fra i primi in Italia la Colangio-Pancreatografia Retrograda per via Endoscopica, metodica allora (1973) considerata rivoluzionaria per la diagnostica delle affezioni bilio-pancreatiche.
Negli stessi anni il suo gruppo di lavoro ha contribuito in modo significativo allo sviluppo della ecotomografia transaddominale in patologia digestiva facendone apprezzare il ruolo fondamentale in questo settore.

È stato il primo in Italia ad eseguire la Papillo Sfinterotomia per via Endoscopica (novembre 1974), metodica tuttora considerata validissima nel trattamento della litiasi e dei tumori delle vie biliari extra-epatiche e di alcune affezioni pancreatiche, ed ha apportato alcune modifiche personali alla tecnica riconosciute molto utili dalla comunità endoscopica internazionale.

Leggi tutto

Sindrome dell'intestino irritabile

La “Sindrome dell’Intestino Irritabile” (IBS), ovvero la “colite”

Circa il 10-15% della popolazione adulta di tutto il mondo è affetta da sindrome dell’intestino irritabile o IBS (dall’inglese Irritable Bowel Syndrome), in Italia chiamata da sempre, ma impropriamente “colite”.

La sindrome dell’intestino irritabile non è associata ad un aumentato rischio di malattie gravi o mortali, ma è associata ad un aumentato carico assistenziale-sanitario con risvolti economici non trascurabili.

Leggi tutto

Disturbi funzionali gastrointestinali

I Disturbi Funzionali Gastrointestinali (FGID)

 Cosa sono?
Con questa denominazione si comprendono tutte quelle condizioni in cui le normali funzioni motorie e la sensibilità dell’innervazione dell’apparato digerente sono alterate, ma alla cui origine non si riesce ad evidenziare una causa organica.
Queste alterazioni funzionali possono affliggere ogni tratto dell’apparato digerente, esofago, stomaco, intestino tenue e colon.
Hanno decorsi molto lunghi e variabili, sono caratterizzate da sintomi imprevedibili e hanno effetti fortemente debilitanti sulla qualità della vita di chi ne soffre.

Leggi tutto

5xMILLE

5PERMILLE
E' possibile contribuire con il vostro 5 per mille alla ricerca scientifica in Gastroenterologia, indicando nell'apposito modulo il Club Italiano di Ecoendoscopia CF 91223980375

Newsletter

Registrati alla newsletter periodica di Gastroenterologiaunibo.it

Privacy e Termini di Utilizzo